Di passioni, bisogno e musica: intervista a Sime

Abbiamo un logo bellissimo, ve ne siete resi conto vero? Dobbiamo unitamente ringraziare Sime (grazie Sime!) che ovviamente sarà presente a Gomma e a cui abbiamo fatto qualche domanda per farvelo conoscere meglio.

timeline

Ciao Simo! Parlaci un po’ di te: chi sei, cosa fai nella vita, quali sono i tuoi studi e, soprattutto, qual è la tua aspirazione più grande?
Ciao! Sono Simone Peracchi ed ho 25 anni. Ho studiato grafica alle superiori, poi disegno industriale al Politecnico di Milano. Divido il mio tempo in varie attività: lavoro come designer part time, il resto del tempo lo occupo principalmente con il disegno e la fotografia attraverso progetti che porto avanti insieme a persone molto in gamba. Aspirazione più grande, sicuramente un importante obiettivo è continuare a non sapere quale sia. Altrimenti che noia.

Disegnare è per te più una passione o più un bisogno? Il disegno è da sempre attività naturale della mia vita. Direi che passione e bisogno coincidono (che fortuna). Semplicemente ho sempre disegnato, col tempo ho scelto i progetti che mi sembravano più stimolanti, sono cresciuto e ho instaurato rapporti di fiducia e collaborazione. Sto cominciando a capire ora come quantificare il disegno in termini economici senza che questo diventi l’unica bussola del mio lavoro.

Oltre all’illustrazione porti avanti un altro progetto, musicale, che sono i TóMM (che potete ascoltare qui). Quando e come nasce questo gruppo e la decisione di far musica?
Il gruppo è un side-project nato per gioco ormai due anni fa, è l’unione di tre bravissimi musicisti (Damon Arabsolgar, Alberto Ladduca e Alessandro Re, rispettivamente dei Pashmak, Parados, Budavari) che avevano allora come ora la necessità impellente di provare con una “leggerezza” difficile da pretendere per i progetti principali. Da qui la scelta di collaborare con me in qualità di beatboxer e illustratore per collegare la musica a un immaginario visivo particolarmente curato, e perchè l’idea di lavorare con un beatboxer li divertiva un sacco, penso.

Quanto la musica che crei influisce sulle illustrazioni che fai e viceversa? O sono due mondi completamente separati, per te?
Ho collaborato molto con musicisti e associazioni di musicisti perché mi viene naturale associare musica e immagine. Per i TóMM, ad esempio, abbiamo deciso di seguire la sceneggiatura di un fumetto (in lentissima costruzione) per riuscire a concludere i primi pezzi. Quindi sì, musica e immagini insieme per necessità e passione, di nuovo insieme (che fortuna pt.2).

I TóMM apriranno il live di NI NA questo venerdì 27 Marzo durante la preview di GOMMA, all’Arci Malabrocca di Pioltello. Tutte le info le trovate qui.

Sara Teofilo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...