Di rituali, colori e ricordi: intervista a Silvia Mauri

Descrivere una persona che non si conosce non è mai una cosa facile, ma appena abbiamo guardato le illustrazioni di Silvia Mauri e appena abbiamo letto il modo in cui si è descritta sia su Facebook che su tumblr* abbiamo immediatamente pensato che sarebbe stata perfetta per Gomma; e dopo averle fatto qualche domanda per conoscerla meglio ne siamo ancora più convinti.

silvia1

Apro il tuo tumblr e in tutte quelle illustrazioni e soprattutto in tutti quei colori ci scorgo una persona molto allegra. Immagino tu non lo sia sempre, ogni giorno e, in particolare, ogni volta che disegni, ma tendenzialmente ci sono particolari momenti in cui disegni di più e altri in cui disegni di meno?
Se tu avessi aperto il mio armadio, anziché il mio tumblr, non avresti mai pensato all’allegria! Tutti quei colori nelle mie illustrazioni non so proprio come ci finiscano, probabilmente disegnando torno un po’ bambina.
Ho una specie di rituale: ogni anno nei primi giorni di primavera esco dal letargo, vado al parco o in campagna e disegno piante. E’ sicuramente uno dei periodi in cui disegno di più, e soprattutto uno dei pochi in cui mollo la penna grafica.

Raccontami un po’ come hai scoperto questa passione, quando è nata, e quando è diventata un lavoro.
E’ nata nel momento in cui ho capito che ci si poteva esprimere senza usare le parole. Da piccola ero timidissima. All’asilo preferivo la compagnia dei pennarelli a quella degli altri bambini,il foglio bianco da imbrattare era il mio rifugio accogliente.
Alla domanda “cosa farai da grande?” vent’anni fa rispondevo “la fumettista”, dieci anni fa “l’artista”, oggi rispondo “l’illustratrice”.

Vedo che hai realizzato illustrazioni per la sartoria creativa La Nana e per l’erboristeria del Dott.Perego, per citarne un paio. Se potessi decidere di lavorare per qualcosa in particolare che ti piace, quale/cosa sarebbe e perché?
Quando lavoro non posso fare a meno della musica, in particolare quella di una decina di “artisti da disegno” come Beck, Crystal Castels, Le Galaxy, Clint Mansell, e Section 25.
Mi piacerebbe illustrare la cover dei loro prossimi album, o aver illustrato l’ultima.

Se ti dico GOMMA, cosa ti viene in mente e cosa disegneresti? 
La gomma per cancellare, ma nel frattempo mi suona in testa una canzoncina che ascoltavo nell’era delle musicassette che fa:“gommagomma il serpente salvagente…”, credo fosse la sigla di un cartone animato, non ricordo di averlo mai visto ma lo immagino così…

gommasilviamauri

*A Silvia piace: lo scoppiettio dei pop-corn fatti in casa, l’aperitivo con ricco buffet, “Blue monday” dei New Order, il trash, l’odore di benzina, l’uovo e l’ovoiforme, gli spauracchi, i tulipani.

A Silvia non piace: la bugia e chi ne fa uso, parlare di politica, Biagio Antonacci, sfrecciare alla guida, la frutta, le forme d’estremismo, il biliardo, le case bordeaux.

Sara Teofilo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...